• Italiano
  • English

un Vinitaly tutto rosa con Le Donne del Vino di Puglia

Gio, 04/07/2016 - 20:29 -- simpotica

UN VINITALY IN ROSA CON L’ASSOCIAZIONE LE DONNE DEL VINO
Dopo il successo della scorsa edizione torna “Adotta una vite”. Tra le tante iniziative anche la partecipazione alla degustazione speciale per i Cinquant’anni di Vinitaly e la presentazione ufficiale del nuovo Consiglio direttivo nazionale

Sarà un Vinitaly in rosa quello che sta per aprire i battenti a Verona. La 50esima edizione del Salone internazionale dei vini e distillati che si terrà dal 10 al 13 aprile vedrà anche quest’anno la partecipazione attiva dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino.

Dopo il grande successo targato 2015 torna al Vinitaly l’iniziativa della delegazione pugliese de Le Donne del Vino guidata dalla neoeletta presidente Marianna Cardone, “Adotta una Vite” in un percorso, all’interno del Padiglione Puglia, tra gli stand delle produttrici associate con varie degustazioni alla scoperta dei vini e territori pugliesi. I visitatori, tra un tasting e l’altro, potranno portare via con sé un pezzo di Puglia nel vero senso della parola. I presenti avranno, infatti, la possibilità di estrarre un coupon con l’indicazione per il ritiro di una Barbatella di Primitivo, Negroamaro, Susumaniello, Verdeca o Nero di Troia presso lo stand dell’azienda produttrice. La barbatella sarà consegnata in una confezione con la descrizione delle caratteristiche del vitigno e le istruzioni per piantarla, impreziosita al suo interno con dei fazzoletti di stoffa realizzati su misura dai ragazzi dell’Associazione Arpuh Onlus di Locorotondo, per proteggere le piccole radici delle giovani piante.

“Adotta una vite, coltiva un sorso di Puglia”, lo slogan che guiderà il visitatore ad adottare e amare un vino di Puglia. «La nostra delegazione ha deciso di ripetere il progetto anche durante questa edizione di Vinitaly - spiega Marianna Cardone - L’esperienza dello scorso anno ha ricevuto un gradimento sopra le aspettative. Inoltre è un modo per la nostra delegazione di divulgare la passione per il nostro lavoro, ancora di più in un'edizione come quella di quest’anno dedicata maggiormente a operatori di settore. Adotta una Vite è, come tutte le iniziative della delegazione pugliese dell’Associazione Nazionale Le Donne Del Vino, un modo per aggregare maggiormente anche le stesse socie in quanto attraverso l’organizzazione di testi e materiale si condividono esperienze di vita vissuta e conoscenze di storia e territori così differenti fra loro».

Associazione che ora vede tra i membri del direttivo nazionale anche Sabrina Soloperto che a gennaio ha passato il timone della delegazione pugliese a Marianna Cardone. «L’Associazione Le donne del Vino vuole promuovere un messaggio di genuino amore per la nostra terra attraverso la diffusione di una cultura volta alla cura e alla valorizzazione delle nostre risorse produttive - dichiara Soloperto - L’intento di “Adotta una vite” è trasmettere l’amore e la passione nel prendersi cura della pianta così come i vignaioli fanno quotidianamente con i propri vigneti, di condurre il visitatore a scoprire i sapori, i profumi, le caratteristiche organolettiche che giungono nel bicchiere dopo un lungo viaggio attraverso le stagioni, tra lavoro, pazienza e amore tra i filari».

L’edizione targata 2016 sarà anche l’occasione per festeggiare i cinquant’anni del Vinitaly domenica 10 aprile. Una grande festa organizzata proprio dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino in collaborazione con Vinitaly, dove saranno in degustazione i vini di annata storica con bottiglie del 1967 e di oggi. Protagonisti i vini di dieci Donne del Vino di aziende storiche d'Italia. A rappresentare la Puglia sarà Marilla Urcioli di Rivera con Il Falcone Castel del Monte Riserva Doc 1967 (Riserva Rosso Stravecchio). La degustazione sarà guidata da Marco Gatti e Paolo Massobrio e mostrerà ai giornalisti arrivati da ogni parte d’Italia e del mondo l’evoluzione dell’enologia italiana in cinquant’anni dalla prima edizione di Vinitaly.

Lunedì 11 aprile alle ore 14,30 negli spazi istituzionali del Padiglione Puglia si terrà, inoltre, un aperitivo alla presenza della Presidente Nazionale dell’Associazione Le Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini, di Sabrina Soloperto e Marianna Cardone, con la partecipazione speciale dell'Assessore Regionale alle Politiche Agricole Leonardo Di Gioia, per festeggiare con tutte le associate il nuovo consiglio direttivo nazionale e presentare le varie delegate regionali insieme alla past president Elena Martusciello.

Infine, martedì 12 aprile, alle 14, un laboratorio sensoriale in collaborazione con l’AIS Puglia "Colori, Profumi, Sapori delle Donne del Vino di Puglia" sempre negli spazi istituzionali del Padiglione Puglia, condotto da Betty Mezzina, sommelier, relatore AIS nonché Donna del Vino di Puglia. Un incontro che accompagnerà i visitatori in un excursus sui vitigni pugliesi, una panoramica a 360 gradi partendo dagli spumanti e dai bianchi per arrivare ai rosati e ai rossi di Puglia.

comunicato a cura di
Simona Giacobbi
Ufficio Stampa
Ass. Le Donne del Vino – Delegazione Puglia
Simona.giacobbi@hotmail.com