LE BRACI 2010: SOLE DI VERONELLI 2018

*Le Braci 2010 è Sole*. Soltanto 10 in tutta Italia. Uno di questi si è acceso a Copertino.

Abbiamo ritirato ieri, con immenso orgoglio ed emozione, il riconoscimento durante la presentazione in anteprima della Guida I Vini di Veronelli 2018 Seminario Veronelli

Venezia, 20 ottobre 2017 @ Fondazione Giorgio Cini

Le Braci Negroamaro #Sole #GuidaVeronelli #IVinidiVeronelli
#Negroamarowinestyle #weareinPuglia

------
comunicato stampa

Il vino “Le Braci” di Garofano Vigneti e Cantine si aggiudica uno dei dieci premi “Sole” della Guida Veronelli 2018

L’azienda di Copertino l’unica pugliese tra gli speciali riconoscimenti

La premiazione venerdì 20 ottobre alla Fondazione Cini di Venezia

Un “Sole” 2018, massimo riconoscimento della Guida Oro I Vini di Veronelli, splende a Copertino (Lecce): “Le Braci” annata 2010, vino da uve Negroamaro, riceve il prestigioso premio, un tempo attribuito personalmente da Luigi Veronelli, indimenticato intellettuale, straordinario degustatore, fine esegeta di vini e cibi, editore, scrittore, giornalista, al quale si deve il progresso del settore enologico e gastronomico italiano e la prima catalogazione dei vini del Novecento.
Solo dieci i vini italiani selezionati dalla redazione tra più di 16.000 referenze, in modo del tutto indipendente dalle valutazioni in centesimi che regolano i premi tradizionali (Migliori Assaggi), tra questi l’etichetta prodotta dall’azienda fondata dall’enologo Severino Garofano e oggi guidata dai figli Stefano e Renata, l’unica per la Puglia.
Il Sole identifica dieci “racconti in forma di vino” che rappresentano la straordinaria ricchezza del settore vitivinicolo italiano.
Le Braci, Salento IGP, è una delle selezioni dell’azienda, prodotto da uve Negroamaro (100%), colore intenso con riflessi purpurei, tendenti al granato. Morbido, elegante, sontuoso al palato, regala una lunga persistenza di sensazioni gusto-olfattive. La sovramaturazione delle uve, ovvero l’avvizzimento spinto degli acini, processo che avviene solo in alcune annate quando il clima è favorevole, dona al vino una struttura complessa e sontuosa. I profumi di fiori e frutta sono in evidenza: uva sultanina e cassis, con una speziatura di chiodo di garofano e polvere di cannella, cioccolato amaro e china.
Il Premio è stato consegnato in occasione della presentazione in anteprima della guida venerdì 20 ottobre alla Fondazione Giorgio Cini sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, nel bellissimo Cenacolo Palladiano, al cospetto della copia de “Le nozze di Cana” di Paolo Veronese.
Da pochi giorni è stata lanciata la nuova annata de “Le Braci”, la 2011. L’annata premiata, 2010, rientra così a tutti gli effetti nelle annate storiche.